Ferrovie dismesse e greenways

Il recupero delle linee ferroviarie dismesse per la realizzazione di percorsi verdi

di R. Rovelli, G. Senes, N. Fumagalli

 
Le ferrovie dismesse costituiscono un patrimonio di infrastrutture, opere d'arte, stazioni e caselli, unico e irripetibile.
La loro costruzione, avvenuta a cavallo tra '800 e '900, ha rappresentato un momento significativo di collegamento e sviluppo per la popolazione italiana.
Tale patrimonio è oggi in gran parte riutilizzabile: trasformarlo in percorsi verdi con funzione sia ludica sia di mobilità locale in bici, a piedi e a cavallo, rappresenta una sfida che molti enti locali hanno già raccolto e stanno facendo propria.
Il presente studio, realizzato dall'Associazione Italiana Greenways, rappresenta un primo passo per la conoscenza e la valorizzazione di tale importante patrimonio.
 
Il libro è strutturato nei seguenti capitoli:
- l'idea di greenways;
- il recupero delle linee ferroviarie dismesse: problematiche italiane e esperienze straniere;
- il censimento e la mappatura delle ferrovie dismesse in Italia;
- ipotesi di recupero: alcuni casi di studio.
 
DATI TECNICI:
- formato: 17x24 cm
- pagine: 132 (tutte a colori)
- foto a colori: 77
- mappe a colori: 10

Il libro, edito dall'Associazione Italiana Greenways, non è in vendita in libreria ma può essere richiesto direttamente all'Associazione al costo di 15 € (quale rimborso per le spese di stampa e spedizione), compilando e inviando il modulo di ordinazione debitamente firmato.